Pinza Amperometrica: Come si Usa e Quali Sono le Migliori del 2024?

12496

La maggior parte di noi possiede qualche attrezzo in casa. Come minimo, tutti noi abbiamo un paio di cacciaviti, chiavi a brugola e altri attrezzi manuali di base, tuttavia, in un mondo che sta diventando sempre più elettronico, disporre di un multimetro è praticamente essenziale.

I multimetri base sono in grado di misurare la tensione, la resistenza e la corrente.

La tensione e la resistenza possono essere misurate semplicemente posizionando le sonde nel circuito.

Vuoi sapere se la batteria si sta scaricando o è ancora viva? Ti basterà posizionare le sonde su ciascuno dei terminali.

Volete scoprire se il motore del tuo essiccatore funziona ancora? Ti basterà misurare la resistenza attraverso il motore.

Tutte queste misure sono sicure, purché si prendano ragionevoli precauzioni.

È molto improbabile che un multimetro possa mai causare danni, tuttavia la corrente fa da eccezione.

La misurazione della corrente richiede la scomposizione fisica del circuito da misurare, con allineamento dello strumento.

Se per esempio stai cercando di misurare la corrente che passa attraverso un apparecchio, sarà necessario rimuovere il terminale positivo dal motore, collegarlo al terminale positivo del misuratore e collegare il terminale misuratore del contatore al terminale positivo del motore.

Questo procedimento può essere pericoloso, perché così facendo si è potenzialmente parte del circuito, in special modo con la corrente alternata, la quale trattata senza le dovute precauzioni, può essere mortale.

Questo è il motivo per cui ogni elettricista ha bisogno della migliore pinza amperometrica. La corrente emette radiazioni magnetiche, i misuratori a morsetto inseriscono un sensore attorno al cavo e determinano la corrente in base a questa radiazione magnetica.

La misurazione della corrente può essere effettuata così in pochi secondi, senza dover spegnere il dispositivo.

Tramite un’apposita pinza amperometrica, è possibile verificare se un circuito è sotto tensione prima di lavorarci sopra.

È inoltre possibile scoprire esattamente quanta corrente passa attraverso un cavo, informazione che può rivelarsi utile in innumerevoli situazioni.

Qualcosa continua a far saltare un interruttore? Una pinza amperometrica ti aiuterà a scoprire cosa sta succedendo.

Tuttavia, non tutti i dispositivi vengono creati allo stesso modo.

Daremo ora un’occhiata ai tre migliori misuratori a pinze presenti sul mercato.

Che tu sia un proprietario di casa alla ricerca di un dispositivo utile da aggiungere al tuo kit degli strumenti, o un apprendista elettricista che sta cercando di scegliere il proprio set di strumenti, in questo articolo coprirò tutto quello che dovrai sapere prima di acquistare la migliore pinza amperometrica per le tue esigenze.

Sei pronto? Iniziamo!

 

Indice dei contenuti

 

Quale è la miglior pinza amperometrica consigliata?

 

Pinza Amperometrica Amprobe AMP-210

I prodotti Amprobe sono progettati per essere dispositivi completi.

Questi strumenti non sono affatto meri accessori da utilizzare in combinazione con un altro misuratore, ma dei veri e propri prodotti per coloro che desiderano coprire tutte le proprie esigenze di test elettrici in un solo colpo.

I prodotti di questa casa sono progettati per essere accessibili praticamente a chiunque, ottimizzati all’uso nel mondo reale.

Questi misuratori possono quindi essere considerati strumenti di informazione veri e propri, in grado di fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno per prendere decisioni riguardanti sicurezza e dispositivi di risoluzione dei problemi, tuttavia, non sono progettati affatto per coloro che necessitano di estrema precisione, ad esempio per operazioni di calibrazione e configurazione.

 

Funzioni

La Pinza Amperometrica Amprobe AMP-210 è progettata principalmente per l’uso su circuiti AC.

Il quadrante sul frontale permette di scegliere tra capacità, resistenza capacitiva, corrente e tensione.

La misurazione è suddivisa in due categorie di utilizzo.

La maggior parte degli utenti utilizzerà la misurazione standard della corrente, la quale viene visualizzata dal simbolo della pinza amperometrica con un grosso punto al centro.

Questo indica la corrente in Ampere e può visualizzare informazioni fino a quattro cifre significative.

Per la diagnostica di piccole apparecchiature, la misura di microcorrente (il piccolo punto) è in grado di visualizzare le misurazioni in decimi di ampere.

Questo lo rende un ottimo strumento universale per misurare praticamente qualsiasi dispositivo AC.

Come per la maggior parte dei contatori, è possibile misurare la tensione, ma un’ottima aggiunta è il supporto alla tensione continua, la quale è utile per la risoluzione dei problemi dei trasformatori o di piccola elettronica.

Una delle caratteristiche uniche di questo strumento è il supporto alla misurazione della capacità.

Molti motori e compressori richiedono un’alimentazione di corrente estremamente elevata per l’avviamento, la quale però si riduce in una frazione di secondo.

Senza un condensatore, si farebbe saltare l’interruttore ogni volta che si avvia un dispositivo, per compensare dunque questa situazione, molti apparecchi sono dotati di condensatori che fungono da accumulatori di energia elettrica, aiutando ad attenuare il picco di corrente iniziale.

Il misuratore è in grado di testare questi condensatori, rilevando la sua capacità di immagazzinare elettricità.

Questa lettura può essere poi confrontata con le specifiche per determinare se il condensatore funziona entro la portata.

 

Precisione

La caratteristica più importante da cercare in qualsiasi pinza amperometrica è la capacità di leggere la corrente True RMS.

La potenza che viene immessa nella tua casa è un’onda sinusoidale pura a 60 Hz, ovvero si tratta di un’alimentazione di potenza completamente priva di distorsioni.

Tuttavia, la maggior parte dei dispositivi varia questa corrente per poter operare.

Gli azionamenti a frequenza variabile (VFD) sono un tipo di motore che permettono di regolare la velocità pulsando rapidamente la potenza.

A scopo illustrativo, immaginiamo di avere un motore che richiede 5 ampere per funzionare.

Per farlo funzionare a metà velocità, l’alimentazione di 5 ampere pulserà su di un ciclo di lavoro del 50%.

Una pinza amperometrica standard quindi, durante la misurazione farebbe la media e restituirebbe una lettura di 2.5 ampere.

Questo porterebbe un tecnico a pensare che il motore non sia alimentato con sufficiente corrente, mentre in realtà sta ricevendo il segnale corretto di 5 ampere.

I misuratori RMS forniscono la lettura effettiva della corrente, anche quando il segnale è distorto.

Questo è un requisito di base di qualsiasi misuratore a pinze di fascia alta.

Una caratteristica aggiuntiva di questo strumento è il filtro di basso livello.

A volte, si possono trovare altri dispositivi elettrici nello stesso interruttore, o componenti aggiuntivi di un apparecchio singolare che alimentano il rumore sulla linea.

Tali elementi possono causare gravi errori nelle misurazioni, in quanto il dispositivo di misurazione cercherà di leggere due sorgenti diverse come una lettura singola.

Questo strumento è in grado di eliminare il rumore, fornendo il segnale più rilevante su una linea.

 

Sicurezza & Idoneità

AMP-210 è uno strumento classificato per un lavorare fino a 600 volt.

Anche se questo valore si rivela essere sufficiente per l’uso in ambienti industriali, il misuratore non è abbastanza preciso per l’esecuzione di lavori tecnici di alto livello.

L’intera unità è rivolta a coloro che desiderano diagnosticare un apparecchio di riparazione, aiutando a verificare le specifiche e a determinare se i componenti funzionano correttamente.

Detto ciò, questo dispositivo viene spesso acquistato da elettricisti principianti, oppure dalle persone alla quale non è richiesto di utilizzare lo strumento per lavoro, ma a cui tuttavia serve avere un misuratore che consenta loro di familiarizzare con l’ambiente elettrico.

Grazie a questo dispositivo, ci si potrà dunque preparare per quando arriverà il momento di doversi assumere ulteriori responsabilità riguardo il lavoro elettrico svolto.

Vedi Amprobe AMP-210 al miglior prezzo

 

Fluke 323

Fluke è uno dei marchi più rispettati quando si tratta di apparecchiature di test elettrici.

La loro gamma di prodotti spazia da tester a due cifre centrali, fino a sistemi di calibrazione di fascia alta, i quali possono costare più di un’auto.

I professionisti del settore si affidano agli strumenti Fluke perché sono sempre estremamente precisi e affidabili.

È sufficiente dare un’occhiata veloce ad eBay (o altri siti di rivendita di prodotti per l’elettronica), per trovare innumerevoli tester Fluke che hanno più di 30 anni e funzionano ancora da dio.

 

Funzioni

Il Fluke 323 è in grado di misurare la corrente alternata fino a 400 ampere, circa 10 volte di più rispetto a quella che si incontra in una normale abitazione.

Lo strumento è in grado inoltre misurare tensioni AC e DC fino a 600 volt, senza mai andare oltre le specifiche di calibrazione, e resistenza fino a 4 kilo ohm.

Queste funzioni sono tutte disposte separatamente sulla rotella di selezione.

Una funzione bonus è la possibilità di testare i corto.

Per eseguire questo test, basterà ruotare il selettore sulla funzione di resistenza e premere il pulsante sul lato frontale dell’unità.

Ogni volta che lo strumento troverà un percorso del segnale tra i conduttori, emetterà un suono.

Questa funzione è ottima per testare i cavi o per tracciare i percorsi dei segnali.

È possibile inoltre posizionare lo strumento a terra e far passare rapidamente 20 o addirittura 30 cavi per scoprire a quale di essi è collegato, ovunque sia posizionato, il cavo negativo.

 

Precisione

Questo strumento offre una precisione del 2% rispetto alla variabile misurata.

Il fatto che sia il 2% della misura è fondamentale, se infatti dovessimo misurare 100 ampere, sapremmo che il valore effettivo si posiziona tra i 98 e i 102 ampere.

Alcuni misuratori sono precisi entro l’1% della portata. Anche se l’1% di errore intuitivamente sembrerebbe essere sempre più preciso del 2%, un misuratore in grado di gestire 400 ampere potrebbe errare di 4 ampere, dunque non immune a un certo margine di errore.

Con questo tipo di strumento quindi, più piccole sono le misure, minore è l’errore, ad esempio, una lettura di 1 amp sarà compresa tra 0,98 ampere e 1,02 ampere.

Anche se si eseguono calibrazioni o configurazioni, questo livello di precisione è sufficiente praticamente per tutti gli scopi.

 

Sicurezza & Idoneità

Questo strumento è classificato CAT IV per 600 volt. Questo significa che se lavori in un ambiente commerciale o industriale, questo strumento è a norma per essere utilizzato in ambienti ostili.

I test CAT sono molto rigorosi, posso dunque tranquillamente affermare di avere davanti uno strumento degno della fiducia di qualsiasi professionista.

Vedi Fluke 323 al miglior prezzo

 

Mini pinza amperometrica Uni-T UT210E

Nessun prodotto trovato.

Nonostante sia uno dei misuratori più economici della nostra lista, l’Uni-T UT210E presenta tutte le funzionalità di base che ci si aspetterebbe da una pinza amperometrica.

L’unica cosa che questo modello ha in comune con i misuratori “usa e getta” economici che stanno inondando il mercato, è il prezzo, tutto il resto è costruito a regola d’arte, il che lo rende un dispositivo di grande aggiunta a qualsiasi kit di strumenti.

 

Funzioni

Questa pinza amperometrica è stata progettata principalmente per misurare la corrente.

Per rendere questa operazione più semplice, la misurazione della corrente è suddivisa in tre diversi intervalli: da 0 a 2A, da 0 a 20A, e da 0 a 100A.

In un batter d’occhio, lo strumento può essere usato anche per misurare la resistenza o la tensione AC.

 

Precisione

Le misure di corrente sono accurate entro il 5% e la tensione entro il 3% della variabile misurata.

Come nella maggior parte dei misuratori economici, questi valori lo rendono adatto alla risoluzione dei problemi, ma non alla configurazione di altri dispositivi.

Tramite questo strumento, saremo quindi in grado di dire se i componenti analizzati stanno facendo il loro lavoro, ma non saremo in grado di raccogliere informazioni accurate su di essi.

 

Sicurezza & Idoneità

Questo strumento è resistente e ha una portata ragionevolmente piccola. Questo lo rende adatto a qualsiasi attività a basso rischio. La risoluzione dei problemi di qualsiasi elettronica domestica non è un problema per questo dispositivo, tuttavia, non è consigliato a livello professionale o industriale.

Vedi Amprobe UNI-T UT210E al miglior prezzo

 

Qual è la pinza adatta a me?

I due fattori più importanti nella scelta di un misuratore a pinza sono gli altri utensili già presenti nella tua cassetta degli attrezzi e, ovviamente, il lavoro che andrai a svolgere.

Se non disponi di un misuratore adatto a lavorare con apparecchiature AC, faresti un favore a voi stessi procurandoti una Pinza Amperometrica Amprobe.

Questo strumento offre l’intera gamma di funzioni necessarie per testare i dispositivi CA, più diverse caratteristiche aggiuntive che lo rendono particolarmente adatto per la riparazione e la diagnostica degli apparecchi.

In un ambiente professionale, la pinza amperometrica migliore è sicuramente la Fluke 323.

Questo strumento è stato progettato per essere utilizzato in combinazione con un apposito multimetro, ed è legalmente accettato in ambienti commerciali e industriali, il che lo rende il compagno perfetto per gli altri misuratori Fluke.

Se possiedi già un multimetro ma non hai uno strumento adatto a misurare la corrente alternata, ti consigliamo di aggiungere al tuo arsenale l’economico Uni-T UT210E.

Questo misuratore è si molto economico, ma è comunque abbastanza preciso per eseguire la diagnostica dei dispositivi.

 

Altre considerazioni

Indipendentemente dal contatore scelto, assicurati di essere in possesso di un tester di tensione senza contatto.

La corrente alternata può essere molto pericolosa, ed è essenziale essere assolutamente sicuri che un cavo non sia sotto tensione prima di lavorarci sopra.

Se pensi di dover lavorare maggiormente con la tensione e la resistenza, potresti trovarti meglio con un multimetro digitale.

I misuratori a pinza vengono generalmente utilizzati insieme ai multimetri, come metodo alternativo per misurare la corrente in situazioni in cui farlo con strumenti tradizionali sarebbe pericoloso.

È inoltre importante per noi sottolineare la differenza tra corrente e potenza.

La corrente è la misura del flusso elettrico ad una data tensione.

Una pinza amperometrica ti dirà quanta potenza sta usando un dispositivo da un punto di vista diagnostico, ma se sei interessato a conoscere il tuo consumo di energia da un punto di vista dell’efficienza e della “finanza”, sarà meglio volgere il tuo sguardo verso un misuratore di consumo energetico.

 

Chi ha bisogno di un misuratore a pinza?

Non tutti hanno le stesse esigenze.

Ad esempio, un elettricista professionista potrebbe aver bisogno di testare più valori elettrici, così come di disporre di un’unità con una classificazione CAT IV, mentre l’utente medio potrebbe aver bisogno di controllare solo pochi valori, come il carico del circuito o la continuità e, generalmente, non avrà bisogno di testare sistemi ad altissima tensione, quindi un modello con una classificazione CAT III di solito potrebbe essere sufficiente.

Se lavori nell’industria elettrica e avete bisogno di risolvere un’ampia varietà di problemi, allora i dispositivi che potrebbero fare per te sono il Klein Tools CL800, il Fluke 323 o il Amprobe AMP-210.

Tutti e tre questi modelli sono classificati CAT IV e offrono misurazioni True RMS, il che significa che saranno accurati pure quando utilizzati su onde pure e distorte.

Tutti gli altri modelli della lista sono classificati CAT III o meno, quindi non offrono né la capacità né l’isolamento adatti a renderli sicuri per l’uso su sistemi ad alta tensione, anche se dovrebbero essere più che adatti all’uso domestico fai da te.

Tuttavia, proprio questo è il motivo per cui noterai una grande differenza di prezzo tra i suddetti modelli e il resto delle unità del listino.

Tra le mosche bianche abbiamo invece il GTC CM100, che è un’unità di alta qualità progettata specificamente per applicazioni a bassa corrente, dove è necessario identificare drain (scaricamenti) che potrebbero non essere registrati su altri contatori, e il Milwaukee 2235-20, che è sicuramente un’unità ben costruita, la quale durerà per anni di uso costante, tuttavia, ci sentiamo di dire che è troppo costosa in base alle sue capacità.

Per quanto riguarda il prezzo, vale la pena menzionare il DL369 della UEi Test Instruments DL369 per il suo ottimo rapporto qualità prezzo.

Si tratta di un dispositivo “aerodinamico”, facile da usare e dalla struttura molto solida, in grado di resistere agli urti in una borsa portautensili, ma a costi inferiori rispetto alla maggior parte delle altre opzioni di qualità commerciale.

 

Pinza amperometrica AC o DC?

I misuratori a pinza sono disponibili sia in versione AC che DC.

Un misuratore a pinza standard utilizzato per misurare le correnti AC non può essere utilizzato per misurare le correnti DC e viceversa.

Questo perché le correnti AC e DC presentano proprietà differenti.

In una corrente alternata, il flusso di elettricità inverte periodicamente la direzione provocando un campo magnetico che cambia dinamicamente. Una corrente continua invece, scorre in una direzione e ha un campo magnetico fisso.

I misuratori a pinza AC sono progettati per rilevare il campo magnetico che cambia dinamicamente, prodotto quando l’elettricità passa attraverso un filo.

Le fluttuazioni del campo magnetico causate dalle direzioni di commutazione della corrente alternata sono direttamente proporzionali all’entità del flusso di corrente.

Un trasformatore all’interno della pinza amperometrica AC può rilevare e misurare le fluttuazioni magnetiche e convertire queste misure in una lettura della corrente.

I misuratori a morsetto DC utilizzano un sensore ad effetto Hall per misurare le correnti.

Il principio dell’effetto Hall afferma che quando un conduttore di corrente è posto in un campo magnetico perpendicolare, il campo magnetico esercita una forza trasversale sul supporto di carica, che è perpendicolare sia alla corrente che al campo magnetico.

Una piccola tensione attraversa l’elemento Hall quando è sottoposto a questa forza trasversale, che viene poi amplificata e misurata per produrre una lettura della corrente.

 

Come si usa la pinza amperometrica?

Come misurare ampere batteria con pinza amperometrica? Come misurare assorbimento? – Ti chiederai.

L’uso di un multimetro pinza amperometrica è un’operazione relativamente semplice, che non richiede la scomposizione di un circuito o il collegamento diretto a fili sotto tensione.

Questo lo rende lo strumento ideale per il fai da te domestico, o per chiunque stia ancora imparando a lavorare con i componenti elettrici.

Se non si è sicuri del range di tensione, è sempre meglio selezionare un range più alto e poi diminuirlo secondo necessità.

Il primo passo è quello di scegliere il conduttore elettrico da testare.

Deve essere un filo in tensione attualmente sotto carico.

Se lo si utilizza su un apparecchio, ciò significa che l’apparecchio deve essere in funzione durante il test.

Se hai acquistato un misuratore a pinza che non dispone di autoranging, sarà necessario selezionare la funzione e l’intervallo di misurazione corretti.

Se non sei sicuro del range di tensione, è sempre meglio selezionare un range più alto e poi diminuirlo successivamente secondo le proprie necessità.

Fissa quindi le pinze dello strumento attorno al conduttore che si sta misurando.

Le pinze del dispositivo non devono toccare il conduttore su nessuno dei suoi lati.

Se vi sono molti altri fili che circondano il conduttore che stai misurando, sarà necessario districarli in modo che il morsetto sia l’unica cosa intorno al conduttore da misurare.

In pochi secondi, dovrebbe apparire una lettura sul display dello strumento.

 

Come scegliere un misuratore a pinza

Non tutti i misuratori a pinza sono uguali, ed è importante acquistare un dispositivo qualità, in grado di fornire risultati accurati nella tipologia di ambiente in cui si lavorerà.

Una delle prime e più importanti considerazioni da fare deve essere l’accuratezza delle letture.

Idealmente, si dovrebbe acquistare una pinza amperometrica che riporta le letture True-RMS.

In caso contrario, disturbi elettrici estranei provenienti da lampadine e altri dispositivi presenti nella stanza potrebbero causare letture imprecise.

Oltre ad offrire una lettura dei True RMS, il misuratore a pinza dovrebbe soddisfare lo standard di precisione industriale del 2% ± 5 conteggi.

Mantieniti quindi alla larga da qualsiasi valore di precisione dichiarato di ± 10 conteggi.

Quasi ogni pinza amperometrica è in grado di funzionare in modo agevole in un ambiente di laboratorio pulito e controllato, ma molto probabilmente non lavorerai quasi mai in questo tipo di ambiente “ideale”.

Cerca dunque una pinza amperometrica progettata per funzionare nelle condizioni a cui sarà sottoposta quotidianamente.

Alcuni misuratori possono essere specifici per uso interno, con certe temperature di esercizio minime e massime.

Se utilizzi un misuratore a pinza al di sotto o al di sopra delle temperature di funzionamento specificate, le letture saranno imprecise.

Infine, è sempre di fondamentale importanza dare un’occhiata alle caratteristiche di ogni misuratore a pinza che si sta considerando.

Può sembrare una garanzia acquistare lo strumento che offre la maggior parte delle caratteristiche aggiuntive, ma tieni presente che più funzioni sono integrate in un misuratore a pinza, maggiore sarà la difficoltà di utilizzo.

Evitate dunque i misuratori a pinza che offrono caratteristiche inutili come un misuratore a nastro.

Concentrati invece sull’acquisto di uno che disponga di tutte le funzioni di misurazione necessarie per svolgere il vostro lavoro in modo rapido e corretto.

Alcune caratteristiche utili da tenere d’occhio sono invece la capacità di misurazione Inrush, la quale può rivelarsi preziosa se si lavora su motori, così come l’autoranging (autointervallamento) o un grande schermo illuminato con un ampio angolo di visione.